Versione solo testo - Eurocin G.E.I.E., 23 novembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Fondi strutturali



Cuneo, 23 novembre 2017
ultimo aggiornamento: 10.11.2015



Sportello Europa per le imprese



logo Sportello Europa
default image

FONDI STRUTTURALI

Contenuto pagina


Sono il principale strumento finanziario utilizzato dall’Unione europea per l’attuazione della politica di coesione, il cui obiettivo è riequilibrare i divari di sviluppo economico e di tenore di vita tra le diverse regioni o categorie sociali dell´Ue, favorendo lo sviluppo locale.

Per quanto la maggior parte dei fondi strutturali sia rivolta alle regioni meno sviluppate dell’Unione Europea, una quota  - che, in termini assoluti, è comunque significativa, soprattutto considerando che i fondi comunitari devono essere integrati da fondi nazionali –  è destinata a migliorare la competitività e l’occupazione nelle regioni, come il Piemonte, che hanno un PIL superiore alla media comunitaria.
Dal momento che la finalità è favorire lo sviluppo locale, molti dei programmi finanziati dai fondi strutturali prevedono forme di sostegno, diretto o indiretto, degli investimenti realizzati dalle PMI locali.
La gestione dei programmi finanziati dai fondi strutturali e la selezione dei progetti avviene a livello nazionale e regionale ed è importante precisare che l’attuazione dei fondi strutturali, pur dovendosi attenere a linee guida di carattere generale fissate dalla Commissione Europea e alla programmazione-quadro nazionale, varia da regione a regione, prendendo in considerazione le caratteristiche del tessuto economico locale e le relative priorità dell’amministrazione regionale.  Nell'attuale programmazione 2014-2020 sono previsti maggiori vincoli per le autorità nazionali, in termini di concentrazione di risorse su obiettivi specifici e integrazione delle risorse tra diversi fondi.
 

Principali caratteristiche:

  • programmazione pluriennale (attuale programmazione: 2014-2020)
  • gestione decentrata: cofinanziamento degli interventi da parte delle autorità nazionali e regionali
  • concentrazione delle risorse su obiettivi specifici previsti dalla strategia Europa 2020
  • gli investimenti finanziabili devono rispondere alle priorità previste dalla programmazione adottata dalla Regione/Stato d’interesse
  • le agevolazioni concesse alle imprese dovranno rispettare (per l’individuazione degli interventi ammissibili, della tipologia e dell’entità dell’agevolazione) la normativa europea sugli aiuti di Stato
  • non è richiesta la presentazione di progetti in collaborazione con altri partner europei (salvo che per gli specifici programmi di cooperazione territoriale europea)

Per quanto riguarda la programmazione e la gestione dei fondi per il periodo 2014-2020 nella Regione Piemonte il sito di riferimento è: http://www.regione.piemonte.it/europa2020/

Per approfondimenti si veda il capitolo dedicato ai fondi strutturali e d'investimento europei 2014-2020 e le relative schede della guida on-line Finanziamenti europei per le imprese realizzata dagli sportelli Enterprise Europe Network di Unioncamere Piemonte e Camera di commerci di Torino. 




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non Ŕ presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]