Versione solo testo - Eurocin G.E.I.E., 25 novembre 2017
Torna alla versione grafica - home

I Fondi strutturali



Cuneo, 25 novembre 2017
ultimo aggiornamento: 17.02.2015



Innovazione



default image

I FONDI STRUTTURALI

Contenuto pagina

I Fondi strutturali sono il principale strumento finanziario utilizzato dall’Unione europea per l’attuazione della politica di coesione, chiamata anche "politica regionale", il cui obiettivo è cercare di riequilibrare i notevoli divari esistenti - a livello di sviluppo economico e di tenore di vita - tra le diverse regioni o categorie sociali dell´UE.

La politica di coesione è basata su due strumenti finanziari:

  1. I fondi europei 
  2. I programmi di cooperazione territoriale

I fondi europei si dividono in:

  • Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)  che interessa i seguenti ambiti: ricerca e innovazione, tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni, competitività delle pmi, economia a bassa emissione di carbonio.
  • Il Fondo europeo (FSE) che si occupa di occupazione e mobilità, educazione, inclusione sociale.

I programmi di cooperazione territoriale si dividono in:

  • Cooperazione transfrontaliera
  • Cooperazione transnazionale
  • Cooperazione interregionale

Per ulteriori approfondimenti sui programmi vai sul sito dell' Unione europea

 

Dal momento che la finalità è favorire lo sviluppo locale, molti dei programmi finanziati dai Fondi strutturali prevedono forme di sostegno, diretto o indiretto, degli investimenti realizzati dalle PMI locali.

La gestione dei programmi finanziati dai Fondi strutturali e la selezione dei progetti avviene a livello nazionale e regionale. L’attuazione dei Fondi strutturali, pur dovendosi attenere a linee guida di carattere generale fissate dalla Commissione Europea e alla programmazione-quadro nazionale, varia da regione a regione, prendendo in considerazione le caratteristiche del tessuto economico locale e le relative priorità dell’amministrazione regionale. 

Rispetto alla precedente programmazione sono però previsti maggiori vincoli per la autorità nazionali, in termini di concentrazione di risorse su obiettivi specifici e integrazione delle risorse tra diversi fondi .

Caratteristiche:

  • Programmazione pluriennale dei fondi (attuale programmazione: 2014-2020)
  • L’Unione europea richiede il cofinanziamento degli interventi da parte delle autorità nazionali e regionali
  • La gestione dei fondi è in capo ad  autorità nazionali / regionali (gestione decentrata)
  • Concentrazione risorse su obiettivi specifici previsti dalla strategia Europa 2020

 

Ulteriori approfondimenti sui fondi strutturali e sulla nuova programmazione dei fondi per il periodo 2014-2020, in particolare concernenti il Piemonte, sono disponibili sul sito della Regione Piemonte.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non Ŕ presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]