Versione solo testo - Eurocin G.E.I.E., 23 novembre 2017
Torna alla versione grafica - home

La CCI di Nizza al centro della cooperazione franco italiana



Cuneo, 23 novembre 2017
ultimo aggiornamento: 08.08.2011



Cooperazione socio-culturale



LA CCI DI NIZZA AL CENTRO DELLA COOPERAZIONE FRANCO ITALIANA

Contenuto pagina

Lo sviluppo dell'attrattiva delle Alpi-Marittime Ŕ una forte posta del Presidente della CCI Nice C˘te d'Azur, Dominique ESTEVE. Una tale attrattiva passa necessariamente tramite gli scambi con l'Italia e pi¨ precisamente con la Liguria ed col Piemonte, con i quali le Alpi Marittime formano una ź Euroregione ╗ dalle complementaritÓ e sinergie evidenti.

Nel quadro della convenzione firmata tra la CCI Nice c˘te d'Azur e la CCI di Torino nel 2005, diversi progetti di cooperazione per lo sviluppo economico dei nostri territori sono stati avviati.

Delle cooperazioni Interreg, in particolare europee, si concretizzano :

Il progetto Pamel@, avviato con le Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Genova, Cuneo e Torino, ne Ŕ il simbolo.
Questo progetto ha come obbiettivo di contribuire all'identificazione ed alla valorizzazione dell'Arco Mediterraneo Latino, analizzando le caratteristiche di questo spazio a livello sociale, economico e urbanistico, interrogandosi sulle realtÓ, le scommesse e lo sviluppo di questo territorio, per una migliore leggibilitÓ politica ed economica
Il lancio del portale si Ŕ svolto il 12 giugno scorso a Nizza in presenza di tutti I partner del progetto. Il programma Pamel@ ha come obbiettivo un'analisi comparata del tessuto delle imprese di Barcellona , Montpellier, della Costa Azzura, di Torino, Genova.
Scommettiamo che la sua riuscita permetterÓ di fare evolvere le barriere ź regionali e linguistiche ╗ che hanno potuto frenare lo sviluppo di altri progetti.

Un secondo asse di sviluppo si inserisce in progetti di urbanizzazione del territorio :
- L'Aeroporto Nice C˘te d'Azur Ŕ il terzo Aeroporto d'Italia con un'offerta adatto ai nostri vicini: Piacere di partire, Club Airport 1er ma anche l'apertura di nuove tratte come Catania o Venezia.
- Il progetto delle autostrade del mare, si presenta come un'alternativa all'evoluzione del traffico stradale. Il rinforzo a breve termine delle linee a forte potenziale come per esempio Barcellona-Genova con sostiene incrementato e adatto rimane un'attrattiva alternativa.
- In materia di sviluppo Sostenibile, le problematiche franco-italiane sono simili in materia di gestione dei rifiuti, approvvigionamento energetico. 

Infine, la promozione della destinazione ź Grande Riviera ╗ e pi¨ generalmente del turismo rimane un' ambizione comune forte.
I navigatori di diporto possono ormai trovare dei posti di attracco in una ventina di Porti partner. La centrale di prenotazione ź ResaPorts ╗, avviata l'anno scorso, Ŕ una grande prima per i nostri porti e risponde a un vero bisogno dei navigatori di diporto: www.resaports.com e 0820 422 600.
I nostri poli di attivitÓ possono arricchirsi a vicenda. Gli scambi d'esperienza sono pi¨ che mai necessari all'ora della globalizzazione e della concorrenza incrementata a livello mondiale. Alla vigilia della Presidenza Francese dell'Unione Europea e nella dinamica della futura Unione del Mediterraneo, altre vie sono da esplorare: l'innovazione, gli scambi studenteschi... altrettanti temi del futuro per la cooperazione transfrontaliera.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]