Versione solo testo - Eurocin G.E.I.E., 24 ottobre 2018
Torna alla versione grafica - home

Gli orientamenti strategici comunitari in materia di coesione 2007-2013



Cuneo, 24 ottobre 2018
ultimo aggiornamento: 18.01.2018



Europa on-line



GLI ORIENTAMENTI STRATEGICI COMUNITARI IN MATERIA DI COESIONE 2007-2013

Contenuto pagina

Principi e priorità della politica di coesione

Gli orientamenti strategici comunitari definiscono i principi e le priorità della politica di coesione e suggeriscono strumenti per permettere alle regioni europee di sfruttare appieno la dotazione di 308 miliardi di euro stanziata ai programmi di aiuto nazionali e regionali per i prossimi sette anni. 

In base a tali orientamenti, le autorità nazionali elaboreranno le rispettive priorità e i piani strategici nazionali per il periodo 2007-2013, i cosiddetti “Quadri strategici di riferimento nazionali” (QSRN). 

Secondo gli orientamenti, e conformemente alla strategia di Lisbona rinnovata, i programmi cofinanziati dalla politica di coesione dovrebbero tendere ad orientare le risorse per il conseguimento di tre obiettivi prioritari:

  • incrementare l’attrattiva degli Stati membri, delle regioni e delle città migliorandone l’accessibilità, garantendo una qualità e un livello di servizi adeguati e tutelandone le potenzialità ambientali;
  • promuovere l’innovazione, l’imprenditorialità e la crescita dell’economia basata sulla conoscenza favorendo la ricerca e l’innovazione, incluse le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione;
  • creare posti di lavoro più numerosi e qualitativamente migliori attirando un maggior numero di persone sul mercato del lavoro o verso la creazione di imprese, migliorando l’adattabilità dei lavoratori e delle aziende e incrementando gli investimenti in capitale umano.

Gli orientamenti tendono a garantire un equilibrio fra i due obiettivi prefissati nell’ambito della coesione territoriale e della strategia per la crescita e l’occupazione ed è pertanto stata riconosciuta l’impossibilità di adottare un approccio unico e standardizzato per i nuovi programmi.

Testo della Comunicazione

 

QUADRO STRATEGICO NAZIONALE - ITALIA

Il Quadro Strategico Nazionale (QSN), previsto dall'art. 27 del Regolamento generale CE 1083/2006 sui Fondi Strutturali, è il documento di orientamento strategico che gli Stati Membri sono tenuti a presentare alla Commissione Europea in attuazione della politica di coesione comunitaria. 
La strategia e le priorità del Quadro, la lista dei programmi operativi e la loro allocazione finanziaria declinati per Obiettivo e per Fondo e la dimostrazione del rispetto del principio di addizionalità sono oggetto di decisione comunitaria.

ITALIA
Quadro Strategico Nazionale sulla politica di coesione 2007- 2013



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]